domenica 27 ottobre 2013

CHIUSO PER LOUTTO




So Long Lou....

1 commento:

Angelo Ciccarella ha detto...

È assai curioso, diciamo così, che nella maggior parte dei necrologi su Lou Reed, non si accenni alla sua conversione al cattolicesimo. Premetto che credo che vi sia grandezza in chi lambendo fiumi agitati, controversi, viva pienamente la sua vita, cadendo mille volte, magari. Altra cosa è la vita dei tiepidi, i benpensanti, ipocritamente religiosi ma complici del caos e dello strapotere degli illuminati, cosiddetti. Il percorso di Lou Reed è oscuro, ambiguo, difficile, artistico nella sua accezione piena, ma illuminante. Fino alla fine ha cercato una luce nelle tenebre, scrollandosi di dosso tonnellate di materia. Ciao Lou. A presto.

GUY LITTELL

Guy Littell  One of Those Fine Days [AR Recordings 2017] guylittell.wordpress.com  File Under: Neil Young si è fermato ad Eboli di...