giovedì 6 giugno 2013

JIMI HENDRIX ...again

Oh No! Un altro album di Jimi Hendrix! Davvero incredibile quanti dischi possa fare un morto, eppure People, Hell and Angels (Legacy), nuova raccolta di inediti del chitarrista di Seattle, pare proprio l’anello mancante della sua breve storia artistica. Il produttore Eddie Kramer assicura che trattasi delle ultime registrazioni in studio disponibili, e giura che stavolta non sono stati fatti aggiustamenti e sovraregistrazioni, il che appare strabiliante vista la perfezione di queste versioni di brani già comunque noti. Stiamo parlando dell’Hendrix più maturo, quello che tra il 1968 e il 1969 si chiuse a registrare nei Plant Studios di New York con la nuova sezione ritmica composta da Billy Cox e Buddy Miles. Insomma, a parte qualche intruso incluso per rimpinguare il piatto (Let me Love You ad esempio è una registrazione antecedente con il sassofonista Lonnie Youngblood,  Izabella e Easy Blues sono invece il frutto di sessions con l’estemporanea band con cui si presentò a Woodstock), People, Hell and Angels è la cosa più vicina a quello che sarebbe dovuto essere il suo quarto album, se non fosse che tra mille ripensamenti, stravolgimenti e riscritture, Jimi non lo porterà mai a termine. Un Hendrix colto nel pieno del passaggio dal blues da power-trio degli Experience a quelle influenze jazz che probabilmente gli impedirono di essere soddisfatto di queste registrazioni quanto lo siamo noi.

Nicola Gervasini

Nessun commento:

DON BRYANT

Don Bryant  Don't Give Up On Love  [Fat Possum/ Goodfellas 2017]  File Under: Don't give up on Soul di Nicola Gervasini (29/0...