martedì 18 maggio 2010

VECCHIE RECENSIONI: IL DIALOGO TRA JJ CALE & ERIC CLAPTON per The Road to Escondido


Un giorno, nel 2006......
- Pronto?
- Ciao JJ, sono Eric, ti ricordi di me?
- Certo, ogni mese quando mi arrivano le royalties di Cocaine,…
- Come te la passi JJ?
- Bene , stavo riposando, sai ho fatto un disco e un paio di concerti nel 2004 e sono ancora stanco….
- Ecco, appunto, siccome invece io devo fare un disco all'anno e l'anno scorso Back Home non se l'è filato nessuno, avrei bisogno di un tuo brano per il prossimo singolo, lo sai che per me sei sempre l'ultima spiaggia….
- Ma guarda, ho qui un po' di canzoni nel cassetto del como', stavo appunto cercando di ricordarmi se non le avessi già messe in qualche album, sai un po' si assomigliano tutte e alla mia età…..
- Splendido! Allora le prendo tutte e ci faccio un album, sai quest'anno devo fare quello buono per il pubblico blues
- …Ma in verità contavo di usarle per il mio album del 2015….
- Ma no! Guarda, le facciamo assieme come feci ai tempi con BB King! Abbiamo venduto a pacchi!
- BB, JJ, l'anno prossimo l'album buono per le feste di Armani lo fai con LL Cool J e gli ZZ Top?
- Aha Aha , spiritoso! No senti è una grande idea, cantiamo i brani assieme, tanto la voce è praticamente uguale, nessuno le distinguerà. Dimmi un po' cos'hai lì
- Ma c'è Anyway The Wind Blows
- Ma JJ, questa non era su Okie?
- Ah ecco vedi che mi diceva qualcosa…poi c'è Don't Cry Sister
- Questa non era su 5?
- Ok vabbè queste le canti tu, però ho anche della roba buona e nuova, tipo Who Am I Telling You, una ballatona di sicuro effetto, o Ride The River, roba che Knopfler deve ancora ringraziarmi che esisto. E nessuno potrà resistere a Heads In Georgia, il southern blues come solo io lo so sussurrare, e se in Dead End Road ci piazziamo un bel violino country il gioco è fatto
- Splendido! Quelli di Rootshighway proprio non potranno parlarne male: sarebbe come sputare nel piatto in cui mangiano da sempre. Io magari porto Hard to Thrill che è un po' jazzata ma nei tuoi dischi un pezzo così non manca mai….
- I dischi , caro Eric, sono come le torte della nonna: mai cambiare gli ingredienti! Negli anni novanta ho provato ad usare un paio di batterie elettroniche e apriti cielo!
- E poi ho anche Three Little Girls
- Ecco, bastano due brani, che come chitarrista sei Dio, ma come autore…
- Ok, a proposito, i suoni li facciamo fare al il mio fido producer Simon Climie?
- Ma Eric, ha prodotto anche quell'immonda schifezza di Pilgrim!
- Si vabbè dai, ma un disco di soffice blues di qualità oggi lo sa fare anche Chris Rea! E gli ospiti?
- Quali ospiti?
- JJ, di marketing proprio non ne hai mai capito nulla: non si fa un disco senza ospiti!…Vabbè ci infiliamo Derek Trucks, Albert Lee, Taj Mahal e Billy Preston.
- Ok , allora a domani per le registrazioni
- Ok, comincia tu che io devo chiamare LL Cool J….
(Nicola Gervasini)

5 commenti:

Gabriele Gatto ha detto...

Questa è stata la più grande recensione della storia di Rootshighway!

Gabriele Gatto ha detto...

Questa è stata la più grande recensione della storia di Rootshighway!

Nicola Gervasini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Nicola Gervasini ha detto...

....si, era una delle prime e già avevo voglia di divertirmi...attendo con ansia che facciano un volume 2....la telefonata era più lunga secondo me :-)

Maurizio Pratelli ha detto...

ci mancava solo mark knopfler...

NICOLA GERVASINI NUOVO LIBRO...MUSICAL 80 UN NOIR A SUON DI MUSICA E FILM DEGLI ANNI 80 IN USCITA A MAGGIO 2017! SCOPRI TUTTO SU  https...